giovedì 21 ottobre 2021

Dove ho smarrito il mio video-curriculum?

Se proviamo a fare una ricerca su Youtube digitando videocurriculum appariranno migliaia di risultati, alcuni dei quali spiegano cos'è un video-curriculum o come realizzarlo al meglio e molti sono di utenti che hanno realizzato il proprio e lo hanno pubblicato. Alcuni esempi recenti (presi a caso), italiani, sono questi:



Questi ragazzi fanno benissimo a crearsi qualche chance in più di trovare un buon lavoro, l'unico inconveniente è che un video caricato su Youtube "si perderà" in mezzo a miliardi di altri video. Quindi l'unico modo di utilizzare questi video-curriculum è contattare aziende che cercano personale ed allegare il link al proprio video.
Su Youtube si trovano video-curriculum caricati da ogni parte del mondo e magari vecchi di 10 anni. Infatti nessuna azienda perderebbe giornate di tempo per guardarsi migliaia di video per trovare l'utente ideale per la propria azienda, sarebbe una follia. In questo caso i contatti azienda-candidato diventano a senso unico, cioè se un utente non sottopone il proprio video-curriculum questo non sarà mai visto dall'azienda.
E' molto diverso se i video-curriculum (e tutti i relativi dati personali) sono raggruppati in un unico "contenitore" dove l'azienda può fare ricerche semplici e veloci. L'approccio azienda-candidato diventa "a doppio senso", cioè un utente può continuare a sottoporre il proprio video-curriculum ma può anche essere esaminato da aziende in cerca di nuovi collaboratori, a propria insaputa. 
In questo modo il video-curriculum assume molto più valore, il motivo per cui è nato il progetto Viculum.
Un utente iscritto potrebbe fare decine di primi colloqui virtuali, senza muoversi di casa e senza saperlo. Verrà contattato di persona solo da chi è veramente interessato. 


Per maggiori informazioni visita www.viculumitalia.eu

mercoledì 20 ottobre 2021

Gli "Head Hunters" di Viculum... chi sono?

L'Head Hunter (o headhunter) è una figura professionale nata negli anni '90, diffusa all'estero ma ancora poco conosciuta in Italia.
Solitamente si tratta di liberi professionisti che vengono ingaggiati direttamente dalle aziende che devono assumere nuove figure professionali. Il compito di un Head Hunter è quello di scovare i migliori candidati per il posto di lavoro da ricoprire, da questo il nome "cacciatore di teste".
Solitamente, in passato, si richiedeva il servizio di un head hunter per la ricerca di figura professionali altamente qualificate. Negli ultimi anni, la crisi, la globalizzazione e la concorrenza sempre più schiacciante, sta portando le aziende, di ogni dimensione e settore, a prendere coscienza di quanto sia fondamentale assumere personale competente e non, come spesso accadeva, "il figlio dell'amico o del parente". C'è anche da dire che sempre più spesso le aziende hanno difficoltà a rintracciare una figura adeguata quando serve e spesso si deve ripiegare scegliendo persone vicine. Ecco che un head hunter può essere chiamato in ballo anche per l'assunzione di un operaio qualificato.

Ma cosa c'entrano gli head hunters con Viculum?
Appenda avremo un numero cospicuo di iscritti instaureremo collaborazioni con professionisti locali (uno o due per ogni provincia) che avranno principalmente due compiti...

1) Nel caso un'azienda locale non abbia il tempo di cercare sul sito Viculum l'utente più adatto al ruolo da ricoprire, potrà demandare il compito all'head hunter locale. Quest'ultimo cercherà sia fra gli iscritti a Viculum che fuori dal sito (su altri siti, sui social ecc.). Identificati i potenziali candidati, che verranno iscritti a Viculum, saranno comunicati all'azienda, che potrà esaminarli e selezionare il più idoneo.

2) Uno dei compiti di un head hunter è anche quello di scovare figure professionali con una buona preparazione e segnalarle ad aziende del settore, prima che nasca l'esigenza.
Facciamo un esempio pratico, per far comprendere il funzionamento. Un head hunter scandaglia il web ed il sito Viculum in cerca di saldatori professionali con patentini specifici. Trova un paio di utenti con esperienza e con patentino per taglio al plasma e saldatura TIG (è solo un esempio). Può contattare le aziende locali del settore per segnalare che possiede un portafoglio di utenti specializzati con patentini specifici. Nel momento in cui nasce l'esigenza di un collaboratore, in una delle aziende contattate, queste potranno chiedere i nominativi all'head hunter e potranno visionare immediatamente le schede su Viculum. Anche se nel frattempo uno dei lavoratori ha trovato un altro lavoro, questo potrà scegliere se accettare il nuovo impiego o rimanere dov'è, se ne è gratificato.

Se vuoi maggiori informazioni sul lavoro degli head hunters puoi cercare in rete, magari puoi partire da un articolo sul Forbes, qui: https://forbes.it/2019/01/21/come-entrare-radar-essere-scelto-headhunter/ 


Maggiori informazioni su Vculum qui: www.viculumitalia.eu


lunedì 18 ottobre 2021

Video-Curriculum Creativo... funziona ancora?

Ciao. Oggi, tanto per cambiare, parliamo di video-curriculum creativi. Ma cosa sono?
Quando sono nati i video-curriculum, più di 15 anni fa, la cultura del video non era ancora così evoluta come al giorno d'oggi. I colossi dei video social, come Youtube, TikTok ecc. non esistevano o erano agli albori. Non eravamo ancora abituati agli effetti speciali e ci stupivamo guardando i video realizzati dai professionisti della TV/cinema.
Ecco che un video-curriculum poteva nascere con l'intento di, non solo trasmettere delle informazioni sul candidato, ma soprattutto di stupire per come era realizzato. Cioè il video era pensato e realizzato per impressionare chi lo guardava, per tentare di avere più probabilità di essere scelti.
Con gli anni ci siamo sempre più abituati alla visione di film e videoclip sempre più spettacolari, quindi riusciamo a stupirci sempre meno guardando una nuova clip. Siamo coscienti che oggi, anche un ragazzino di 15 anni, appassionato di informatica e con i giusti software, riuscirebbe a creare una clip spettacolare, per se o per altri.
Ecco che si è delineato un confine fra i video-curriculum tradizionali, di buona qualità, ma che hanno il solo fine di trasmettere dei contenuti, e i video-curriculum creativi che tentano anche di stupire il reclutatore.
La prima domanda che ci verrebbe in mente è: quando usare l'uno o l'altro?
Tutto dipende dal tipo di lavoro che stiamo cercando. Facendo un esempio pratico... se un grafico pubblicitario sta cercando lavoro presso un'azienda che si occupa di grafica o di multimedia, sarebbe sicuramente un valore aggiunto creare un video-curriculum pieno di effetti e animazioni. La creazione del video stesso dimostrerebbe le qualità creative del candidato (ammesso che non sia stato realizzato da altri).
Ecco alcuni esempi rintracciati su Youtube di video-curriculum creativo:



Poi c'è chi esagera nel voler mostrare le proprie capacità, creando animazioni belle ma un po' troppo lunghe e lente, che difficilmente saranno guardate per intero da un reclutatore:


Il progetto Viculum non è adatto all'utilizzo di video-curriculum creativi perchè il nostro intento è dare importanza ai contenuti del video, cioè a quello che dice il candidato, a come lo dice ed alla sua preparazione, e non agli effetti speciali utilizzati nel video. Anche perchè una persona che può permettersi di spendere 300-400 euro, potrebbe farsi realizzare un video d'effetto avendo più visibilità di altri, ma non per le qualità personali.

Ecco perchè, per i video-curriculum, si è scelto di mantenere una standard qualitativo elevato, ma uguale per tutti, senza effetti speciali.





 Maggiori informazioni su www.viculumitalia.eu
 


venerdì 8 ottobre 2021

Arriva il recruiter digitale… ormai è realtà, non più un’ipotesi fantascientifica

Oramai ci stiamo abituando, la tecnologia prende sempre più il posto di noi umani. Anche i recruiter, cioè gli esaminatori di nuovi potenziali assunti, rischiano di essere rimpiazzati da un computer.

Si parla di questa ipotesi già da qualche anno, ma quello che fino a poco tempo fa sembrava solo fantascienza oggi sta diventando realtà. Ci sono varie aziende nel mondo che stanno lavorando per creare dei programmi capaci di esaminare un video-curriculum, di un potenziale candidato per un nuovo posto di lavoro, per scovare quello più idoneo all’assunzione.
Adottano algoritmi che esaminano sia l’audio che il video, cioè quello che dice il candidato, come lo dice, come muove il corpo e le espressioni facciali, cioè esattamente quello che hanno sempre fatto i tradizionali recruiter in carne ed ossa.
Fra le aziende che lavorano a questo tipo di progetti troviamo anche l’italiana Speechannel. In un futuro non troppo lontano un’azienda che assume potrebbe chiedere i video-curriculum di centinaia di candidati per farli esaminare ad un computer in pochi minuti.
Che dire… impariamo a parlare di noi stessi davanti ad una telecamera… potrà risultare molto utile in futuro.


Per approfondimenti: https://www.ilsole24ore.com/art/speechannel-l-algoritmo-che-ti-assume-ADZs1lVB


Viculum - Video Curriculum Online

mercoledì 6 ottobre 2021

TikTok e i video-curriculum? Due mondi parecchio distanti per un test... all'americana

Cos'hanno a che fare due mondi così distanti come TikTok, il social video dedicato ai giovanissimi, e la ricerca di lavoro? Apparentemente nulla... eppure a Luglio di quest'anno è stato fatto un esperimento utilizzando questo social.
Sono state selezionate aziende americane con posizioni lavorative aperte, di vario tipo, ed è stata data l'opportunità ai giovani iscritti a TikTok di creare un proprio video-curriculum utilizzando l'hashtag #TikTokResumes, in modo da essere facilmente rintracciati dai recruiter delle aziende selezionate.

Che dire? Non si sa come sia andato l'esperimento. La cosa certa è che TikTok è utilizzato dai giovanissimi (fascia di età da 12 a 20anni), che diffondono video virali di natura ludica.
Voci di corridoio dicono che il social voglia far crescere l'età media dei propri fruitori, ecco perchè inizia ad offrire spunti di utilizzo per adulti, come la ricerca di lavoro.

Qualunque sia la verità questa è l'ennesima prova che tutti i colossi mondiali credono nei video-curriculum e vogliono accaparrarsi una fetta di mercato per attrarre più utenti.

Per approfondire puoi leggere qui: https://www.wired.it/internet/social-network/2021/07/08/tiktok-ricerca-lavoro/



Viculum - Video Curriculum Online

lunedì 4 ottobre 2021

Performa CV live: nasce l'APP per smartphone che aiuta a mettere in contatto aziende e utenti in cerca di occupazione attraverso il video-curriculum

L'intento della software house che ha creato l'app è quello di fornire alle aziende un'applicazione per smartphone personalizzata, da offrire ai propri potenziali dipendenti per facilitare la creazione di un video curriculum dall'aspetto professionale e facilmente gestibile dai recruiter o datori di lavoro.
Dovrebbe essere la prima app del genere in Italia, non so se il mercato italiano sia già pronto a sfruttare strumenti così evoluti per la selezione del personale... vedremo.


  Se ti servono maggiori informazioni le trovi qui: https://performahrm.com/app-per-video-cv/




Viculum - Video Curriculum Online

venerdì 1 ottobre 2021

Consigli per creare un buon video-curriculum da allegare alla scheda personale su ViculumItalia.eu

Ciao. Su internet si trovano centinaia di documenti che spiegano come realizzare al meglio un video-curriculum.
Nel caso specifico di Viculum non ti dovrai preoccupare dell'aspetto tecnico per la realizzazione del video. Telecamere, microfoni, luci, location, montaggio video, caricamento on-line ecc. saranno tutti a carico di un professionista che collabora con Viculum. Tu dovrai solo preoccuparti di cosa dirai e come lo dirai.
Tieni sempre presente che chi guarderà il video sarà la persona che dovrà decidere se darti un'opportunità di un successivo colloquio di persona e quindi di un lavoro.


Elenchiamo alcuni consigli da adottare per il tuo video-curriculum Viculum:

1) Le domande base che propone Viculum sono generiche, vanno bene per ogni tipo di utente, ma se ritieni che sia utile far trasparire altre caratteristiche di te puoi modificare o aggiungere domande a cui dovrai rispondere nel video. Non inserirne troppe, il video montato dovrà avere una lunghezza massima di 2-3 minuti.
Inserisci/modifica le domande nella tua scheda sul sito Viculum.
2) Poni attenzione all'abbigliamento e all'aspetto fisico. Considera anche che il tuo video-curriculum potrà essere guardato da selezionatori di aziende molto differenti fra loro, quindi è sempre consigliabile un look professionale e sobrio.
3) Parla lentamente e scandisci bene le parole, in modo deciso. E' sempre preferibile mostrarsi spontanei, rilassati e sorridenti. Se preferisci, alla fine del video, puoi ringraziare o dire una frase ad effetto che rimanga impressa (occhio a non esagerare). Evita di gesticolare troppo e di esporre fatti troppo personali.
Puoi anche prepararti a casa su quello che dovrai dire, ma evita di imparare a memoria. Guarda sempre verso la telecamera, come se stessi parlando ad un selezionatore al primo colloquio. Se può esserti di aiuto puoi utilizzare in nostro Boss Virtuale per allenarti. Se preferisci, a casa, fatti aiutare da un amico/amica che farà la parte del selezionatore/datore di lavoro, ponendoti le domande. Ripetendo più volte i concetti importanti assumerai più sicurezza.
4) Se possiedi delle immagini significative del tuo percorso lavorativo o di studio puoi farle inserire nel video. Esempio pratico 1: Se speri di trovare lavoro nell'ambito della moda/spettacolo/cinema e possiedi qualche tua foto scattata da un professionista ad un evento, puoi farle inserire nel video.
Esempio prativo 2: Se hanno parlato di te o di un tuo progetto in una testata giornalistica locale, puoi fare uno screenshot dell'articolo e farlo inserire nel video-curriculum


Trovi maggiori informazioni su www.viculumtialia.eu

lunedì 20 settembre 2021

Ad un anno esatto dall’ultimo post… è cambiato qualcosa?

 Ciao. Forse questa volta ci siamo... almeno spero.

Esattamente un anno fa ho scritto un post sul blog, con il buon proposito di riavviare il progetto Viculum, poi durante il mese di Settembre 2020 siamo ripiombati nel buio, grazie alla seconda ondata Covid. Nuovamente infetti, morti e chiusure, che ci hanno fatti ricadere nello sconforto… nuovamente tutto fermo.


Il 2021 ci ha portato una novità, un vaccino che sembra aver dato nuova fiducia al mondo. Sembra funzionare… sta per finire un’estate, “quasi” normale ed i nuovi contagi sembrano essere sotto controllo.

La situazione economica dell’area Euro, ed in particolar modo quella dell’Italia, sembra in pieno rilancio, anche grazie al “Next Generation EU”, il piano di ripresa dell’Europa studiato proprio per dare rilancio all’economia. Gli esperti prevedono che, se gli stati sapranno giocarsi bene le proprie carte, nei prossimi cinque anni avremo una crescita continua dell’economia.
Fino ad ora, le stime di crescita dell’Italia sembrano più rosee delle previsioni, ci auguriamo veramente di debellare completamente il virus e di vivere un boom economico simile a quello del dopo-guerra.
Nella speranza che il prossimo futuro ci porti veramente una ventata di novità e di benessere, abbiamo deciso di riavviare il progetto Viculum, con l’augurio di facilitare l’incontro di chi cerca lavoro con chi lo offre, a partire dalla nostra zona, provincia BA e BAT, in Puglia.
Per tutti i dettagli visita il sito www.viculumitalia.eu

mercoledì 9 giugno 2021

Quanto costa farsi realizzare un video-curriculum professionale?

Viculum è organizzato in modo da offrire un prodotto professionale, dello stesso livello tecnico per tutti gli iscritti, facendo in modo che la spesa totale affrontata da un iscritto rimanga entro 70-80 euro totali. In questa cifra non rientra solo la realizzazione del video-curriculum, ma la gestione dell'intero servizio (inserimento dati e video, costi gestione siti e server, pubblicità costante ecc.).

Ma vediamo quanto costa la realizzazione di un video-curriculum fuori dalla rete Viculum...
Mediamente, un video-curriculum in alta definizione (FullHD o 4K), utilizzando attrezzatura professionale, luci, microfono, compreso di montaggio video costa mediamente 250 euro.
Alcuni operatori video lo espongono in listino fra i servizi offerti. Ad esempio:


Naturalmente al committente viene consegnato il video montato che dovrà diffondere attraverso propri canali.

Viculum non accetta video-curriculum già realizzati per un semplice motivo... abbiamo già sperimentato in passato che chi non ha possibilità (finanziarie o tecniche) tenderebbe a realizzarsi autonomamente il proprio video, magari col cellulare, commettendo una serie di errori tecnici che non farebbero bella figura agli occhi di un reclutatore, mentre chi si può permettere di investire qualche centinaio di euro potrebbe farsi realizzare un video da un professionista, magati con l'aggiunta di effetti speciali, destando più interesse in chi lo esamina.
Riteniamo invece che sia importante che il reclutatore esamini i contenuti del video, cioè cosa dice il candidato, e come lo dice, e non sia influenzato da com'è stato realizzato il video-curriculum.

Per maggiori informazioni consulta www.viculumitalia.eu